Commenti e Suggerimenti per i Test di Medicina 2012 alla Cattolica di Roma

Piccola Premessa: Se non sapete nulla delle novità annunciate quest’anno sui test alla Cattolica di Roma, visionate prima quest’articolo per farvi un’idea: Tutte le Informazioni ed il Bando per i Test di Medicina 2012 alla Cattolica.

Dopo molti anni di discussioni su come ed in cosa migliorare la formula di accesso alle università a numero chiuso, quest’anno, alla Cattolica di Roma, un’università privata, hanno deciso di cambiare qualcosa.
Innanzitutto, cambia la data della prova scritta: non più a Settembre, poco prima del test nelle università pubbliche, quest’anno la prova scritta verrà infatti sostenuta l’11 Aprile, con stupore di tutti i maturandi e di coloro che avevano intenzione di provare lì il test.

Cambio di data che infatti costringe ad anticipare i tempi per lo studio e la preparazione del test, che sicuramente causerà ancora più ansia negli studenti che devono prepararsi anche per il diploma. Scelta a mio giudizio dettata esclusivamente dalla convenienza economica.

Effettuando la prova scritta così presto infatti chiunque vorrà tentare l’accesso dovrà innanzitutto spendere i 120€ per la pre-iscrizione, se poi passa anche la prova orale, che verrà svolta a Luglio, dovrà aggiungere a questi altri 1.200€ per la prima rata e l’immatricolazione, che vanno pagati entro l’8 Agosto, prima quindi dei test di medicina all’università pubblica, per costringere, coloro che hanno passato il test ma non sanno se passeranno il test dell’università pubblica ad iscriversi prima alla Cattolica.

Inutile dire che, guardando solo all’aspetto economico, se si prova e si passa il test all’università pubblica, conviene lo stesso perderci i 1200€ ed immatricolarsi nell’università pubblica.

Un’altra importante novità, che ha fatto molto scalpore è la scelta di togliere dal programma del test le materie scientifiche.
Niente più Biologia, Chimica e Fisica, nel test alla Cattolica troveranno spazio soltanto le domande di logica e di lingua inglese, in varie forme. Scelta non particolarmente felice e destinata a far discutere, sopratutto se si considera che, per un’eventuale nuova matricola in medicina è sicuramente molto più importante avere delle conoscenze preliminari di biologia e chimica piuttosto che  di logica. Tra le materie del primo anno infatti vi sono in quasi tutte le università almeno chimica e fisica ed in molte anche biologia e genetica, ed affrontarle senza un’adeguata conoscenza non è facile.

Per prepararvi al meglio nei test di logica vi consiglio di dare un’occhiata ai seguenti libri, ovviamente non c’è bisogno di prenderli tutti, vedete quale vi convince di più: Quiz di Logica e test PsicoAttitudinali (Concorsi Pubblici), HOEPLI TEST: Logica – Quiz – Svolti e Commentati, EdiTEST. Teoria ed esercizi. Logica. Con Software di simulazione per la preparazione a test di ammissione, concorsi pubblici, selezioni aziendali, Nuovi test logico-attitudinali. Per tutti i concorsi (Il libro concorso), Duemilacinquecento quiz di ragionamento logico (Testuniversitari) .

L’ultima grande novità riguarda la Valutazione del Percorso Scolastico del Candidato, svolgendosi i test ad Aprile non si tratta, come si ipotizzava del voto di diploma, bensì della media dei voti avuta in terzo ed in quarto superiore. Il massimo di punti che si potranno avere in più saranno 20, se la media è del 10 in entrambi gli anni, ed andrà calando a seconda del risultato.
Esempio: media votazioni scrutinio finale 3° anno = 8,52; media votazioni scrutinio finale 4° anno = 7,23; somma delle due medie: 7,44 + 6,83 = 15,75, riportata a 15,7; punteggio ottenuto = 9,25).

L’idea di considerare anche il curriculum dello studente non è malvagia, anche se restano delle perplessità dovute ad esempio alle differenze di valutazione che spesso si hanno da un liceo all’altro, con degli studenti che, pur partendo con la stessa preparazione si ritrovano delle medie scolastiche differenti.

Per me, apparte l’introduzione della Valutazione del Percorso Scolastico, che potrebbe tornare utile a chi magari sotto lo stress rende un po’ di meno, le altre novità sono tutte dei trucchetti, più o meno evidenti, per cercare di guadagnare di più, a partire dal costo della tassa di pre-iscrizione, di 120€ quando in alcune università pubbliche è fermo ancora a 20€.

Consiglio però di, se ne avete la possibilità, provare il test, è sempre un ottimo modo per tenersi allenati ed iniziare a combattere lo stress e l’ansia che vengono prima di test così importanti. Voi cosa ne pensate ? Sono delle modifiche utili o era meglio non attuarle ?

AGGIORNAMENTO: Ho scoperto che c’è un testo dell’AlphaTest creato appositamente per i Test della Cattolica, vi consiglio di dargli un’occhiata se ne avete la possibilità.